Open Data. Allo studio una “App” per smartphone

Open Data. Allo studio una “App” per smartphone

A Carmignano di Brenta si naviga gratis con Wi-fi Star. Per lavoro o per piacere, in alcuni punti del territorio comunale, sarà possibile essere sempre connessi ad internet in modalità wireless, cioè senza fili, in collaborazione con Interplanet, azienda che opera nel settore delle telecomunicazioni con sede a Montecchio Maggiore. Il Comune di Carmignano di Brenta, nell’intento di offrire un utile servizio al cittadino, ma anche riconoscendo l’importanza di accedere alla Rete in modo semplice, libero e gratuito ha istituito alcuni punti di accesso, definiti hotspot, in Piazza Marconi, Piazza del Popolo e al Parco San Carlo. Con poche, semplici mosse, si potrà accedere a Internet. Sarà sufficiente abilitare la funzione Wi-fi dal proprio dispositivo (computer portatile, tablet o smartphone), selezionare la rete Free Interplanet Wifi Star e operare, solo per la prima volta, la procedura di registrazione che consentirà di ricevere via sms i dati necessari per accedere. Una volta entrati in rete si potrà navigare per un periodo di due ore giornaliere, anche frazionabili in momenti diversi.

Un progetto fortemente voluto dall’Assessorato alle Politiche Giovanili guidato da Alessandro Bolis: “Il progetto wi-fi, che l’Amministrazione comunale di Carmignano di Brenta ha voluto attivare, è rivolto in primis alla popolazione giovanile perché i giovani sono i principali utilizzatori di tutte le moderne tecnologie, ma non solo a loro. Il nostro intento è infatti quello di facilitare e incentivare anche la popolazione adulta e anziana all’uso di Internet, strumento che si rivela un grande aiuto per reperire con facilità ed estrema velocità un grandissimo numero di informazioni utili per la vita di tutti i giorni. Non solo Facebook dunque, ma la possibilità di essere aggiornati e di utilizzare molti servizi senza bisogno di spostarsi. Una grande opportunità per tutti che potrà avere ricadute positive sul territorio. Sono convinto che la percezione dell’utilità del servizio erogato sarà immediata da parte della collettività che potrà godere di un servizio di carattere trasversale, la cui pubblica utilità è indiscutibile”.

Questa prima fase, sarà seguita dall’istallazione di altri punti di accesso gratuiti in zona Boschi – Spessa – Ospitale, e nella frazione di Camazzole.

La volontà dell’Assessorato alle Politiche Giovanili è quella di una grande operazione trasparenza per avvicinare maggiormente la popolazione giovanile e non, alla partecipazione attiva. Allo studio una “App” per smartphone specifica dedicata ai servizi pubblici erogati dall’Ente e per informare sulle attività dell’Amministrazione e sugli eventi culturali e sportivi in programma.

abolis

Lascia un commento